ARTICOLO 9 – N.3/2022

La guerra ha steso la sua ombra sul patrimonio culturale ucraino. I musei chiudono i battenti in seguito all’attacco russo e il silenzio cresce nelle sale. Da Kiev a Leopoli, da Odessa a Kharkiv, monumenti, chiese, edifici storici, compreso il celebre Teatro dell’Opera di Kiev, sono stati colpiti e i danni provocati dalla guerra aumentano ogni giorno. Opere riconosciute come patrimonio UNESCO sono state nascoste nel tentativo di salvarle dai bombardamenti e portate lontano dai riflettori che spetterebbero loro. Di tutto questo potete leggere sul terzo numero della rivista.


Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *